Tuesday, Nov 19th

Last update04:51:54

Profile

Layout

Direction

Menu Style

Cpanel

Proposte per il centro storico da parte del Comitato degli abitanti

  • PDF
Un centro storico vivibile passa anche attraverso un progetto che salvaguardi il contesto Storico e Urbanistico e anche il corretto utilizzo delle auto.
ANALISI DEI DATI EMERSI DAL QUESTIONARIO INCONTRO PUBBLICO DEL 4 DICEMBRE 2018:
PRIORITA':
1. Per il 23% degli intervistati la priorità assoluta riguarda la manutenzione di strade, palazzi, verde e decoro urbano. Di questo 23%, il 73% proviene dalle zone del Duomo, Pergolesi e San Pietro. Purtroppo a tal proposito, le nostre pagine Facebook sono colme di foto che segnalano questa problematica..
2. La seconda priorità riguarda la mobilità, i parcheggi e l'accessibilità al centro storico (impianti di risalita). Il 76% degli intervistati lamenta il fatto che i parcheggi non sono sufficienti e negli ultimi 3/4 anni sono stati tolti molti parcheggi del centro, pensiamo a piazza Colocci, piazza Ghisleri etc...,
da ormai più di 2 anni il comitato chiede posti riservati ai residenti GRATUITI.
Mentre per quanto riguarda l'accessibilità al centro, si lamenta soprattutto la chiusura degli accessi la notte e la domenica (scala mobile).
3. La terza priorità riguarda i servizi ambientali, che comprendono le isole ecologiche, la pulizia della città legata anche a ratti e piccioni.
Riguardo quest'ultima problematica il 93% degli intervistati risulta essere insoddisfatto delle azioni messe in campo e preoccupato per la propria incolumità. Da un'analisi più attenta dei dati emerge che le zone più insoddisfatte riguardo le isole ecologiche sono quelle di San Pietro (Sansovino ...) Pergolesi ( piazza Spontini) , mentre per alcuni abitanti del Corso la situazione è migliorata ( a parte la vista dei grandi contenitori posti affianco l'Arco Clementino).
4. L'11% degli intervistati ha come priorità la Sicurezza, questo dato va interpretato nel senso della tutela della salute legata a problemi diversi come il guano dei piccioni e la quiete pubblica. Ovviamente quest'aspetto è vissuto in maniera diversa a secondo della zona di residenza, chi abita nella zona duomo si lamenta per la presenza eccessiva di piccioni, chi abita nella zona dei locali notturni (Piazza Spontini per dirne una) è più sensibile al discorso della quiete pubblica e del diritto al riposo. Anche riguardo quest'aspetto,chiediamo da anni il rispetto dei regolamenti, magari pensando anche a regolamentare l'autorizzazione all'apertura dei nuovi locali evitando di concentrarli tutti nella stessa zona e tenendo in considerazione il valore storico degli edifici.
5. Per il 10% degli intervistati, la priorità risulta essere l'ospitalità e l'accoglienza turistica, anche in questo caso le problematiche sollevate sono varie: per alcuni la problematica è legata al decoro urbano, per altri la pulizia della città ma molti lamentano anche il fatto che la domenica e soprattutto l'estate molti esercenti sono chiusi e non garantiscono i servizi sufficienti, per non parlare dialcuni gioielli cittadini chiusi nei periodi di maggior flusso turistico come il Museo Colocci, Palazzo della Signoria, la Cisterna Romana ( MAI APERTA) etc...Infine molti intervistati hanno sottolineato la carenza di segnaletica per i percorsi turistici con un criterio di omogeneizzazione delle targhe.
6. La sesta priorità riguarda le attività culturali, molti si lamentano del fatto che le attività ricreative sono legate per la stragrande maggioranza al cibo e all'alcool, mancano attività culturali diverse. Abbiamo perso per esempio il cinema all'aperto che d'estate rappresentava un'occasione diversa per frequentare il centro.
7. Le ultime priorità riguardano le attività commerciali e più in generale il rispetto per chi ha scelto di abitare il centro storico, alcuni lamentano il fatto che le vetrine dei locali chiuse e sporche diano un senso di degrado.
Proposte:
Per rivitalizzare il centro e fare in modo che si ripopoli: defiscalizzazione per chi sceglie di comprare, ristrutturare e vivere in centro.
Isole ecologiche: allargare il porta a porta per le zone più accessibili (esempio di Porta Valle), creazione di isole di prossimità, raccolte a pagamento presso i supermercati come per esempio i "Mangia bottiglie".
Parcheggi zona San Pietro: Bacio Pontelli come ZTL.
PARCHEGGI PER I RESIDENTI CHE ABITANO LA PARTE ALTA : Via N Sauro almeno sul lato a ridosso delle mura dalle 20.00 alle 8.00. Via Mura occidentali, via XV Settembre Via Mazzini, Corso matteotti,( verso L'arco Clementino).
Verificare il numero dei parcheggi per disabili. Dare disposizioniper evitare parcheggi selvaggi su scalette e Coste che impediscono il normale passaggio pedonale.
Controlli dei vigili urbani oltre le 20.00.
Auspicabile Bus Navetta elettrico, in primis per i non residenti con punti di raccolta dai parcheggi più a ridosso del centro: (Conce Porta Valle).
Carico e scarico :Deve sempre essere Garantito ai residenti delle Z.T.L. con orari e eventuali posti per favorire tale operazioni.
PICCIONI
- partire quanto prima con la campagna di controllo delle nascite
- prevedere un accordo in cui il comune sostiene i cittadini negli interventi di chiusura di nidi o punti di appoggio (noleggio cestello, sconto con l'impresa che si occupa del lavoro, ecc....)
- piano di comunicazione alla cittadinanza rispetto le operazioni che il comune sta facendo-
DERATTIZZAZIONE
- piano di monitoraggio
- comunicazione delle caditoie rotte e situazioni favorevoli allo sviluppo delle infestazioni- piano di comunicazione alla cittadinanza con le buone pratiche per la prevenzione delle infestazioni.
Comitato Abitanti Centro Storico

Ultimo aggiornamento Martedì 29 Ottobre 2019 11:43

Add comment

You are here